6 Nov 2014
Biciclette sempre e ovunque ad Amsterdam.

Da quando abito ad Amsterdam la cosa a cui ho dovuto prestare maggiore attenzione sono le biciclette, forse per meglio dire, i ciclisti.

Amsterdam è la città, penso, al mondo con il maggior numero di ciclisti e biciclette e ovviamente loro si sentono i padroni della strada.

Attenzione quindi, anche se state passando sulle strisce non vi fidate perché spesso i ciclisti non vi danno la precedenza e vi potrebbero travolgere.

Ricordatevi di guardare sempre e bene prima di attraversare le loro piste, io all’inizio ho fatto fatica ora mi sono abituata, ma sono spesso indisciplinati e occorre fare super attenzione, se avete un figlio per mano poi non ne parliamo!

Gli Amsterdammer riescono a fare di tutto in bicicletta: telefonare, mangiare, bere, inviare sms o chattare, controllare la posta o navigare online e chi più ne ha più ne metta.
Continua la lettura »


23 Lug 2014
Un pezzo della struttura dell'Hotel Acantha.

Dopo aver parlato degli aspetti positivi della mia esperienza di vita e lavorativa ad Erikoussa, vi parlo di tutto ciò che invece c’è stato di negativo e soprattutto dell’Acantha Hotel per cui siamo andati a lavorare io e mio marito.

Ho lavorato per l’Acantha come cameriera, mio marito è stato il loro chef per poco più di un mese e prima il loro consulente per avviamento del ristorante all’interno dell’hotel.

In gennaio ci avevano invitato nella loro villa in Toscana trattandoci come amiconi per parlare del progetto.
Continua la lettura »


23 Lug 2014
La barca Nearchos che portava 3 volte alla settimana i turisti ad Erikoussa.

Tra gli aspetti positivi dello stare ad Erikousa più di un mese annovero l’aver conosciuto molti turisti, italiani e stranieri.

Ognuno aveva una storia da raccontare, una pezzo di vita da condividere, un aneddoto simpatico da riferire 🙂

Ricordo Georgos e Holga, con cui ho trascorso due bellissime serate al bar Oasis tra racconti e storie di vita 🙂

Ricordo due belle signore greche che mi hanno raccontato in italiano la loro bella esperienza in Italia, degli anni passati a Brescia studiando medicina all’università, che ritornano in quei luoghi una volta all’anno perché gli piacciono molto e un po’ gli mancano 🙂
Continua la lettura »


22 Lug 2014
La foto dalla spiaggia di alcune case di Erikoussa.

Una delle cose belle che mi porto a casa della non piacevole avventura ad Erikousa è sicuramente l’aver conosciuto delle belle persone, gli abitanti dell’isola.

Ci sono tre categorie, se le vogliamo chiamare così, di abitanti sull’isola. I vecchi di Erikoussa, greci che abitano lì da sempre o comunque che ci sono nati, poi magari hanno immigrato e poi si sono ritrasferiti sull’isola in età avanzata. La comunità greco/albanese, alcune famiglie albanesi giovani che hanno trovato il loro “paradiso” sull’isola, perché le condizioni nella loro terra d’origine erano assai peggiori. Si sono trasferiti ad Erikoussa più di 10 anni fa’ e hanno portato una ventata di gioventù e soprattutto hanno fatto rinascere l’isola, occupandosi delle attività ristorative e turistiche. All’ultima categoria appartengono gli abitanti saltuari, sono soprattutto italiani (ma anche qualche stranieri) che hanno deciso di acquistare una casa sull’isola e ci trascorrono alcuni mesi all’anno. Sono soprattutto persone di una certa età, mi viene in mente tra questi Alberto, una persona carina e gentile, ex ministro del governo D’Alema.
Continua la lettura »


22 Lug 2014
Il mare di Erikousa che si infrange sugli scogli.

La risposta alla domanda del titolo è NO.

Non perché l’isola non sia bellissima, ma perché è decisamente troppo piccola. Forse ci tornerei per mezza giornata, all’interno di una vacanza a Corfù, ma non di certo alcuni giorni.

E’ un’isola adatta a chi vuole staccare la spina completamente perché è stressato dalla vita cittadina o dal lavoro, per chi come me che invece cerca stimoli e avventure, shopping e diversità, non è assolutamente adatta.
Continua la lettura »


18 Lug 2014
Foto di uno scorcio della città di Corfù.

Verso la fine di giugno mio marito, Daniele ed io siamo riusciti a goderci una mini vacanza a Kerkyra (Corfù in greco).

Volevamo vedere soprattutto la capitale, Corfù Town e io non vedevo l’ora di stare tra la gente, ammirare i monumenti e ovviamente fare un po’ di shopping! Erano infatti 3 settimane che non mi spostavo da Erikoussa, isola piccolissima con poco o niente.

Siamo stati molto bene e avendo noleggiato la macchina, siamo riusciti a vedere alcuni paesi della costa, oltre alla capitale.
Continua la lettura »


16 Lug 2014
La foto del tramonto bellissimo ammirato una sera sull'isola di Ereikoussa.

Prima di parlarvi di tutto quello che ho vissuto di negativo, vorrei mettere l’accento anche sulle cose positive di questa bellissima isola, Ereikousa a nord di Corfù.

Una delle cose più belle per me sono stati i tramonti e soprattutto uno nello specifico, che mi sono goduta da sola sulla spiaggia a picco sul mare negli ultimi giorni del mio soggiorno.

Ci sono andata per lavoro, anche se avendo con me un bambino di quasi 4 anni e lavorando solo la sera, ho trascorso più ore come “turista” che come lavoratore!

I tramonti sulle isole in generale sono meravigliosi, ma quello che ho visto io è stato davvero eccezionale. Erano le 9 di sera circa ed essendo la fine di giugno il sole calava proprio a quell’ora, sono scesa in una caletta e mi sono sentita in perfetta congiunzione con la natura, davvero molto bello!
Continua la lettura »


28 Giu 2011

Sono più di 3 settimane che non scrivo perchè prima ci sono stati i preparativi per le vacanze al mare, poi gli 8 giorni di vacanza a Caorle (VE) e poi lo stress del post vacanza tra lavoro e il piccolo Daniele di 8 mesi.

Purtroppo la mia vacanza non è andata come speravo, mi sono stressata di più che se fossi rimasta a casa 🙁
Continua la lettura »