31 Gen 2016
Il ponte sulla spiaggia di Laganas a Zante in Grecia.

Non andare
Non svelare
Resta qui immobile ad ascoltare
il cuore non aspetta
e ti perderai il presente
nel Qui e Ora tutto si illumina
e la vita lo conferma
lei che non è sempre così limpida
ma uno sguardo dentro
nell’immobilità del vuoto
trasporta la gioia e le sue viscere
non usare gli occhi solo per guardare
fermati a sentire

Non andare
Non svelare
Resta qui immobile ad ascoltare
apri gli occhi
tutto è lì solo per te
è il tuo presente
nessun altro si aggiunge
la vita stringe forte il senso di ciò che è
e tu lo sai
basta sentirlo dentro di te


4 Gen 2016
Un barca tra le onde che non sembra, ma ha una grande forza.

Lo vedo, quello che doveva essere il tuo ufficio. Non ci sei seduto tu sulla sedie girevole, non sono le tue carte quelle appoggiate sulla scrivania di vetro, il tuo PC non è lì. Hai lasciato, come il tuo solito, che quello che doveva essere il tuo angolino, lo prendesse qualcun altro; che fosse più importante essere un buon padre, piuttosto che avere una pezzettino di “vita tua”.

Quest’immagine mi vela gli occhi e mi fa pensare alla tua vita e al tuo volto. Ogni giorno che passa i tuoi occhi comunicano una gran voglia di mollare, dicono ”non so quanto ancora resisterò, vorrei solo essere più sereno”. La tua mente, però, non riesce ad accontentare il tuo cuore e la tua anima continua il suo percorso di sofferenza.

La tua schiena soffre dei molti pesi che hai voluto con te fin dalla più giovane età. È difficile a volte accettare che ci siamo scelti il nostro percorso, che ciò che la vita ci ha riservato non è un volere divino o esterno, ma solo quello che la nostra anima ha programmato per noi.
Continua la lettura »


1 Dic 2015
Un'immagine di mani che formano un cuore.

Ti vedo già lontano
I miei occhi non riescono a giungere sulla tua ombra
Ma perché ora non ti sento più?
Dovè il mio cuore?
Forse tu lo sai
Forse la tua anima lo sente
Forse i tuoi occhi vedono i miei

Il mio cuore sa
Che un giorno cederà
Tutto quello che di bello avverrà
Lo prenderà e lo ricorderà
Fino a quando non cederà, non cederà!

Riesci a confonderlo
Tu per come sei
Per quello che fai
Per i tuoi pensieri
Per i tuoi sorrisi

Ma come farà a ritornare a me
Se non vuole più staccarsi da te
Tu dovresti ridarmelo
Non giocare con lui
Non tenerlo per te
Non fuggire con lui

Il mio cuore sa
Che un giorno cederà
Tutto quello che di bello avverrà
Lo prenderà e lo ricorderà
Fino a quando non cederà, non cederà!


27 Nov 2015
Il sole come metafora dell'inizio di una storia.

Le scale che portavano all’entrata mi davano già un senso di serenità.

I corpi al sole di quelle anime, pochi passi dal ricongiungimento alla Luce, mi accoglievano attraverso lo scintillio dei loro occhi.

I loro sorrisi rallegravano la mia anima e alzavano le vibrazioni in me.
L’energia che sentivo era forte e … sentivo! Finalmente sentivo. Era quello che volevo da tempo, Sentire!


7 Apr 2015

Arriverà…

Arriverà domani e tu dove sarai?

Sarò ancora qui a domandarmi come sarà il futuro o penserò a crearlo?

Creare o immaginare è la stessa cosa, le immagini sono la nostra realtà, quella che ci costruiamo nella nostra mente e nel nostro cuore.

Le fotografie ci ricordano il nostro passato e le nostre immagini ci fanno sognare il nostro futuro ma quando riusciamo ad essere qui e ora?

Nel nostro presente, quel presente reale che spesso non ci piace, la cosa migliore è accettare, farlo scivolare via e ringraziare per tutto quello che abbiamo anche solo per il fatto che respiriamo e possiamo vivere.

Vivere sembra sempre scontato …

Vivere sembra sempre ovvio…

Vivere è vivere e perchè mai non dovremo vivere…

Allora viviamo e ringraziamo, il resto ci verrà dato 🙂

 

 


4 Mar 2015

Voglio dedicare questo mio scritto a tutti coloro che adesso stanno soffrendo e pensano che il loro dolore sia troppo e che difficilmente passerà, si sentono scoffitti da quell’ingiustizia che in realtà non esiste e non vorrebbero più soffrire così…. vi dico che la luce arriverà molto prima di quello che possiate pensare <3 <3

Guardo dalla finestra della mia stanza e penso che ci sia davvero tanto lì fuori che non conosco, che non sento, che non vedo, che non mi ha mai toccato. L’immensità della vita e dell’Universo che percepisco sono solo per una minuscola parte, non vedo mai il tutto.

A volte è così difficile pensare che l’Universo mi ami, voglia che io stia bene, il dolore dentro è davvero forte e mi mangia quasi l’anima, so che dobbiamo imparare dal dolore, ma perchè fa così male! Così dentro, così nelle viscere, così nel mio corpo debole e senza giustizia terrena…..
Continua la lettura »


24 Gen 2015
La panchina preferita da me e Daniele in Da Costacake ad Amsterdam

Cara Amsterdam cammino tra i tuoi canali e sento la brezza sulla faccia, il sapore dell’umidità, ma è il calore nel cuore e nell’anima che mi tocca e mi fa sentire viva.

Tra qualche giorno torno alle mie vecchie, ma amate cose e …. voglio lasciare andare… far fare al destino a quella forza superiore che sa tutto il bene di cui abbiamo bisogno!

Cara Amsterdam mi ha donato tanto, esperienze che desideravo da tempo, la tua multiculturalità, il poter captare ogni girorno una storia diversa che ha il sapore di un un paese lontano, un brivido e un calore umano nuovo che non sapevo esistesse e gli sguardi felici di persone che in te hanno trovato momenti di gioia e tranquillità. Ti avevo scelto inconsaevolmente per questo e te ne sono grata.

Cara Amsterdam il tuo profilo, i tuoi scorci hanno trovato nella mie mani un modo ancora più profondo di trasportare su carta ciò che sentivo nel cuore e questo non lo dimenticherò mai.
Continua la lettura »