16 Lug 2014
La foto del tramonto bellissimo ammirato una sera sull'isola di Ereikoussa.

I tramonti di Erikoussa

Prima di parlarvi di tutto quello che ho vissuto di negativo, vorrei mettere l’accento anche sulle cose positive di questa bellissima isola, Ereikousa a nord di Corfù.

Una delle cose più belle per me sono stati i tramonti e soprattutto uno nello specifico, che mi sono goduta da sola sulla spiaggia a picco sul mare negli ultimi giorni del mio soggiorno.

Ci sono andata per lavoro, anche se avendo con me un bambino di quasi 4 anni e lavorando solo la sera, ho trascorso più ore come “turista” che come lavoratore!

I tramonti sulle isole in generale sono meravigliosi, ma quello che ho visto io è stato davvero eccezionale. Erano le 9 di sera circa ed essendo la fine di giugno il sole calava proprio a quell’ora, sono scesa in una caletta e mi sono sentita in perfetta congiunzione con la natura, davvero molto bello!

L’unico rumore era quello dello sciabordio del mare, di alcuni gabbiani nel cielo e del mio battito cardiaco, la luce era quella giusta, la mente registrava tutto ciò che gli occhi potevano cogliere.

Altre cose belle di Merlera (nome italiano di Erikoussa) per me che comunque preferisco le vacanze in città, sono state sicuramente:

• i paesaggi, i miei occhi si sono potuti spesso deliziare;

• i differenti toni di colore del mare, bellissimi;

• alcune delle persone che ci abitano, ricordo con piacere Leonidas e la moglie Afrodite che mi hanno sempre trattato con gentilezza e sono sempre stati disponibili a tutte le domande che giornalmente gli rivolgevo 🙂 Poi anche Andreas, George, Alexandros e alcuni turisti che sull’isola hanno comprato casa e ci torno ogni anno :);

• le coloratissime farfalle che ogni mattina accompagnavano me e Daniele quando scendevamo dal nostro boschetto.

Per quanto riguarda gli aspetti positivi di questa avventura, non direttamente collegati all’isola di Ereikoussa sono stati:

• le persone di differenti culture che ho incontrato e con cui ho avuto modo di parlare;

• il dover parlare tutti i giorni in inglese e quindi poterlo incrementare;

• lo stare a contatto con la natura;

• l’essere sempre vicino al mare.

Se avete voglia di guardare i video che ho girato ad Erikousa tra giugno e gli inizi di luglio, andate sul mio canale YT .

Vi invito anche a leggere questo altro articolo sul blog di Fradefra Le cose positive di Erikoussa.

  1. Delusione all'Acanto Hotel Erikoussa | Via del trucco 75 ha scritto:

    […] aver parlato degli aspetti positivi della mia esperienza di vita e lavorativa ad Erikoussa, vi parlo di tutto ciò che invece c’è stato di negativo e […]

Lascia un commento