22 Apr 2014
La foto della nuova linea di solari di Phytorelax al Cocco e Monoi con un buon inci e filtro chimico.

Nuova linea solari Phytorelax Cocco e Monoi con buon INCI

Ho iniziato una nuova rubrica sulla fanpage di Facebook, inserendo prodotti e INCI spiegando perché è da considerare un prodotto eco-bio oppure con un buon inci o evidenziando ingredienti non buoni come il Cocamide Mea trovato nel detergente intimo de I provenzali.

Oggi parliamo della nuova linea solari di Phytorelax al Cocco e Monoi che potete trovare alla Upim, Oviesse Limoni e anche in qualche supermercato. Io l’ho acquistato da Limoni con una promozione, che se non ricordo male dura fino ad oggi, se si compravano 2 solari, su quello che costava meno si aveva il 40% di sconto. Entrambi, SPF 30 e SPF 15 li ho pagati 20 € circa.

Ovviamente non vi posso fare la recensione, ma al momento non è questo lo scopo, vi posso dire però che il profumo è buono, a me piace, dolce, ma non stucchevole. A me ricorda la spiaggia, i Caraibi 🙂

Veniamo agli inci.
Solare al cocco e monoi di Phytorelax protezione alta.Questa è la foto dell’INCI del solare protezione alta, SPF 30.  Dopo l’Acqua troviamo un filtro chimico (Ethyhexyl methoxycinnamate), un emulsionante naturale (cetearyl alcohol), un filtro fisico (Titanium dioxide),  un emolliente chimico (C12-15 alkyl benzoate), un emolliente con pallino giallo (diethythexyl carbonate), un filtro chimico (diethylamino hydroxybenzoyl hexyl benzoate). Poi fino a metà inci ci sono una serie di ingredienti verdi naturali e si arriva d un simil silicone con pallino giallo (non un silicone volatile vero e proprio, il methhylheptyl isostearate) alcuni conservanti con pallino giallo e alcuni allergeni del profumo.

Diciamo che è un prodotto con un inci buono in quanto non contiene petrolati, siliconi, peg e parabeni, ci sono i filtri chimici supportati anche dal filtro fisico. C’è solo un emolliente non troppo buono all’inizio dell’inci che sarebbe stato meglio non ci fosse.

Solare al cocco e monoi di Phytorelax protezione media.Passando all’INCI del solare a protezione media, SPF 15, è molto simile, più semplice, con meno ingredienti, scompare il filtro fisico perché la protezione richiesta è più bassa e rimangono i filtri chimici. Anche questo come il primo è un buon prodotto, senza petrolati, siliconi, peg e parabeni.

Io mi sento di consigliarli entrambi, non sono eco-bio, ma se volete un solare con un buon inci con filtro chimico, con un buon profumo e che non vi lasci come un fantasmino, questa linea fa per voi 🙂 ovviamente come performance vi saprò dire più avanti.

Lascia un commento