25 Mar 2011
I prodotti che ho acquistato durante la mia visita al Cosmoprof 2011.

Di ritorno dal Cosmoprof 2011

Sono molto contenta della mia “gita” al Cosmoprof 2011, era la prima volta e mi sembrava di essere un po’ come Pinocchio nel Paese dei Balocchi 🙂

La fiera è enorme e io ho solo una giornata a disposizione e quindi ho scelto i padiglioni in cui c’era il make up e basta. Inoltre avevo programmato un incontro con la PR e la responsabile Marketing di E.l.f. all’ora di pranzo, non ho tempo per visitare tutti i padiglioni.

In realtà nei padiglioni in cui ci sono gli stand dedicati al make-up vi sono anche prodotti di altro tipo. Gli stand non sono organizzati per tipo di prodotto.

La prima cosa che mi salta all’occhio è l’enormità di numero di stand dedicati alle unghie, o come è più di moda dire, alla nail art. C’è un business enorme dietro a questo prodotto e le previsione di chi è nel settore sono che non sia una moda passeggera che si esaurirà presto. Vedremo 🙂

Alcuni prodotti make up legati al mondo dei dolciumi. So che la maggior parte degli stand non vende al pubblico, però al contrario delle aspettative, ci sono più stand di quanti pensassi che vendono i loro prodotti, ovviamente erano un numero esiguo rispetto al numero totale di stand presenti, ma riesco comunque a comprare alcune cose.

Come potete vedere dalla foto ho acquistato: 2 ricariche per la ceretta, avrei voluto comprarne molte ma non potevo portarmi in giro troppo peso, una pinzetta per sopracciglia, una limetta per unghie, uno smalto e 10 pigmenti di ombretti di colori stupendi, shimmer e scriventissimi.

Uno degli stand maggiormente preso d’assalto era quello di OPI, smalti cult per le makeup fun con colori davvero belli. Inizialmente penso di acquistarne anch’io, però costano 12 € l’uno e mi sembrava davvero troppo. Una ragazza ad un certo punto dice:  Se ne compri 10 ti fanno lo sconto e paghi solo 100 €.” Oddio, 100 € per gli smalti mi sembrano esagerati, magari se fossi stata con altre ragazze, sarebbe stato un bell’affare comprarli assieme.

L'espositore di smalti della Anny. Le 12 arrivano presto e l’incontro con le ragazze di Elf è stato anticipato. Ci incontriamo in uno dei bar dei piani superiori, per fortuna non c’è molta gente e possiamo comodamente chiacchierare sedute ad un tavolino. Parliamo di makeup ovviamente, del web marketing e dei social network. Io faccio loro i complimenti perchè su Facebook Elf sta facendo un bel lavoro a differenza di altri marchi dello stesso settore. Mi chiedono del mio progetto, Viadel trucco75 e io gli racconto del mo futuro e-commerce e che non ho ancora le idee chiare su quale tipo di prodotto vendere. Mi piacerebbe trovare una nicchia, ma che per il momento resto a  guardare e a informarmi.

Ci raggiungono altre due ragazze  del sito Tentazioni makeup, ci sorprendiamo tutte quando scopriamo che sono in 50 a scriverci. Brave, un bel progetto, sito carino e con tantissime informazione sul settore benessere e cosmetica, tanti video tutorial e recensioni di prodotti, ma non solo. Mangiamo un panino tutte assieme, ancora alcune chiacchiere e per me è arrivata l’ora di rimettermi in marcia.

Ho ancora tre padiglioni e vorrei riuscire a partire intorno alle 17, per non tornare a casa troppo tardi. Oggi è la prima volta che lascio Daniele a Una vetrina con prodotti make-up legati al mondo delle bambole gotyc.qualcun’altro per tutto il giorno e devo dire che un pochino mi manca, anche se sono felice di essermi presa una giornata tutta per me.

Ci sono davvero prodotti strani, tento di fare una foto ad alcuni kabuki a forma di fiore e coloratissimi, ma le signorine cinesi me lo vietano, pazienza 🙁

Arrivo ad uno stand che mi colpisce per il profumo, caramella e big-babol, come vedete dalla foto sono prodotti di makeup con il packeg un po’ bambinesco,  molto divertenti. Sempre in tema baby, carinissima una vetrina con delle bambole in stile gotico con make up abbinato, davvero carinissima.

Trovo un espositore di smalti Anny, è una marca che non conosco, americana, i colori sono molto belli, mi piacerebbe provarli, farò alcune ricerche per trovare i negozi che li rivendono in Italia, se ci sono 🙂 C’è uno stand dedicato all’innovativa spazzola di Michel Mercier dalla forma molto particolare, che promette di sciogliere rapidamente i nodi con una spazzolata piacevole e con una perdita e rottura ridotta del capello 😀

Espositore di spazzole di Michel Mercier.Arrivo allo stand degli U.S.A. ci sono i prodotti make up che in Italia non si riescono a trovare, come ad esempio gli smalti China Glaze, peccato che non si possono acquistare 🙁

Inizio ad essere stanca, sono quasi le 17, un ultimo giro di shopping nel negozietto Peggy Sage, compro una lima per unghie e uno smalto blu elettrico. Sono soddisfatta e i miei piedi gridano vendetta, è arrivata l’ora di ripartire e tornare a casa dal mio piccolo che un pochino mi manca 🙂

Cosmoprof, ci vediamo l’anno prossimo 😉

  1. Mariangela Balsamo ha scritto:

    Cavolaccio, ho appena scoperto che si potevano acquistare gli smalti China Glaze in uno degli stand dedicati alla ricostruzione unghie che io non avevo visitato 🙁

Lascia un commento