2 Set 2010
Due pennelli per la palpebra mobile di Diego Dalla Palma.

Pennelli per il trucco della palpebra mobile di Diego Dalla Palma.

Pennelli per truccare gli occhi

Dopo il post sui pennelli per il viso, la seconda doverosa parte riguarda i pennelli che si utilizzano per truccare gli occhi. I truccatori professionisti ne hanno un’infinità, sono una specie di mania per loro, ma devo dire che averne tanti significa anche lavorare meglio e fare più velocemente perché spesso uno stesso pennello lo si deve usare per vari colori e quindi doverlo ogni volta pulire fa perdere molto tempo e i make-up artist non ne hanno molto 🙂

Io vi presenterò i pennelli essenziali, ovviamente la cosa migliore sarebbe avere 2 pennelli di ogni tipo, in questo modo mentre si effettua un trucco se ne usa uno per i colori chiari e uno per quelli scuri. Se siete agli inizi vi consiglio di comprare un set, dove vi sia un pennello per tipo, in modo da ridurre i costi (solitamente i kit costano meno della somma dei singoli pennelli). Acquistate anche uno spray per pulirli in modo veloce, ce ne sono molti in commercio.

Il primo pennello è quello per la palpebra mobile, in foto ne vedete 2, di diverse dimensioni. Questi pennelli servono a stendere il colore sulla palpebra mobile, ovviamente più è ampia la zona da coprire più sarà grande il pennello che vi occorre. Per esempio, in questo caso con il pennello più grande io mi trovo bene a stendere l’ombretto su tutta la palpebra, mentre con il secondo, quello più piccolo, quando la zona da coprire è solo una parte della palpebra.

Il pennello a penna per truccare gli occhi.Un pennello immancabile, secondo me, è quello a penna. Io mi trovo benissimo per fare la V alla fine della palpebra mobile ed a volte lo uso anche per sfumare l’ombretto nella riga interna tra palpebra mobile e fissa. Secondo me è davvero insostituibile.

Il pennello per sfumare gli ombretti sull'occhio.Un altro pennello “must have” è quello da sfumatura. Ce ne sono di varie dimensioni, io ne ho uno abbastanza grande, ma presto ne acquisterò uno di dimensioni più piccole, perchè secondo me spesso ci si trova meglio. Si usa per sfumare l’ombretto, soprattutto nella parte della palpebra fissa più vicina all’arcata sopraciliare o per sfumare due colori, in modo che non si veda lo stacco netto, cosa davvero fondamentale nel make-up. A meno che non si voglia ottenere un effetto particolare, sfumare bene gli ombretti tra loro è una delle cose più importanti per avere un buon equilibro del trucco degli occhi.

I pennelli piccoli per sfumature e definizioni del trucco degli occhi.Non sono necessari, ma altri due pennelli di piccole dimensioni per i ritocchi, per sfumare in piccole zone come l’interno occhio oppure per stendere l’ombretto nella cima inferiore possono essere utili.

Il pennello per gli occhi angolato.Il pennello angolato solitamente si usa per stendere l’eyeliner. Ci sono persone che si trovano meglio con questo pennello e altre che preferiscono il pennello più sottile e non angolato come quello che vedete nella foto successiva. Dipende dalla propria manualità, è molto soggettivo. Il pennello angolato io lo utilizzo anche per stendere l’ombretto nella rima inferiore o sfumare la matita.Il pennello da eyeliner.

Il pennello per pettinare le ciglia e le sopracciglia.Infine, ultimo pennello per pettinare le ciglia e le sopracciglia. Prima di stendere il mascara, infatti, è bene pettinare le ciglia e cercare di separarle il più possibile, soprattutto va fatto il mattino, perchè durante la notte si potrebbero “stropicciare”. Anche le sopracciglia vanno pettinate prima di sfoltirle, ridisegnarle e fissarle con la cera o un mascara trasparente.

Lascia un commento